IL PROGETTO PER CAMBIARE

In molti post che ho pubblicato ho ribadito più volte il concetto che tanta diffusa aggressività, egoismo e violenza, obiettivamente presenti nelle nostre società, impediscono agli esseri umani di operare insieme in maniera corretta. Il risultato è una sofferenza non solo individuale ma della natura tutta che potrebbe portare a disastrose conseguenze per il genere umano.
Dalla scarsità delle risposte mi sono convinto di non essere stato preso molto sul serio. Ci voleva qualcosa di straordinario perché un gran numero di persone si convincessero che avevo ragione. Ora l’evento straordinario è arrivato e un tutti ci abbiamo battuto la testa. Finalmente abbiamo compreso che così non si può andare avanti e dobbiamo fare qualcosa per ricreare un equilibrio in noi e nel mondo tutto. Sono convinto che per cambiare e migliorare il mondo bisogna cominciare a cambiare noi stessi. La strada non è semplice ma dobbiamo parlarne. Se vogliamo cambiare dobbiamo fare essenzialmente tre cose. Per prima cosa dobbiamo imparare a conoscere come funziona la nostra mente per ricreare un equilibrio psichico capace di migliorare tutti i nostri comportamenti. La seconda cosa è una alimentazione corretta. Mi rendo conto che in questi giorni di quarantena le nostre abitudini alimentari sono comprensibilmente peggiorate e questo è oltretutto controproducente per prevenzione al contagio del coronavirus. Dobbiamo intervenire il più presto possibile perché una corretta alimentazione vuol dire vivere più sani e più a lungo. La terza cosa da modificare è la sedentarietà con una costante attività fisica che ormai è accettato vuol dire maggiore salute. La quarta cosa è il nostro rapporto con la natura che vuol dire cura verso gli animali, le piante e il pianeta. Tra le cause della nascita di nuovi e pericolosi virus c’è proprio l’inquinamento e il disboscamento che vanno decisamente combattuti. Io chiamo questo “Progetto Homo Ethicus”. Noi apparteniamo tutti ad una sola specie chiamata “Homo Sapiens”, primitiva, egoista e brutale. È tempo di trasformarci a livello comportamentale e successivamente genetico in uomini etici. Per questo occorre lavorare sui quattro livelli che vi ho enumerato: l’equilibrio psichico, la corretta alimentazione, la costante attività fisica e l’amore per l’ambiente. Chi volesse aderire al mio progetto si metta in contatto con me. Purtroppo le restrizioni legate al coronavirus non permettono di valutare per ora quando cominceremo.

Forse potrebbe interessarti anche: